Giorno: 26 settembre 2017

Perchè è importante il termine di compravendita? E qual’è l’errore più comune che le persone (e gli agenti immobiliari) commettono?

Una delle “condizioni” più importanti che devono essere riportate all’interno di una proposta di acquisto (o preliminare) è quella relativa al termine per andare al rogito!

Ora, prima di parlarti di tale condizione e di qual’è l’errore più comune che gli agenti immobiliari commettono quando la riportano all’interno della proposta di acquisto, definiamo meglio cos’è il rogito.

Il rogito (detto anche “atto di compravendita”) è l’atto che perfeziona la vendita della casa e viene fatto in presenza di un notaio. In pratica è l’atto con cui trasferisci la proprietà del bene immobile dal vecchio proprietario a te.

Bene, prima di fare il rogito però, di norma viene fatta una proposta di acquisto o un preliminare (detto anche compromesso), nei quali viene definita tra le tante condizioni, la data (o termine) per fare appunto l’atto di compravendita. E sin qui tutto ok.

Ma…cosa viene riportato nella seguente condizione? Ovvero cosa trovi scritto nel preliminare in merito al termine della compravendita?

Ecco la dicitura (che può variare da preliminare a preliminare, ma la sostanza rimane identica):

“La compravendita dovrà avvenire entro e non oltre il giorno xxxx”

..e basta, null’altro!

Bene, ora ti faccio due domande: (altro…)

Leggi di più