Quanti tipi di caparre esistono?E qual'è la migliore per te acquirente?

Quanti tipi di caparre esistono?E qual’è la migliore per te acquirente?

“Ho fatto una proposta per un appartamento, questa è stata accettata dalla venditrice….Adesso la signora non vuole più vendere! Che succede?”

Pochi giorni fa mi sono imbattuto su un noto forum in cui si parla dei problemi che possono sorgere durante una trattativa di acquisto della casa e mi è capitato per caso di leggere un post di una ragazza che diceva…

 

“Ho fatto una proposta per un appartamento, questa è stata accettata dalla venditrice….Adesso la signora non vuole più vendere! Che succede?”

Ora, la cosa bella è che questo forum è frequentato da molti agenti immobiliari, e per questo caso specifico hanno iniziato a dare delle risposte “ad cacchium” tipo:

– Fatti dare il doppio della caparra!
– Fai un istanza al giudice e chiedigli i danni così impara..
– Chiedi l’esecuzione forzata…
– E altre affermazioni di questo tipo..

Bene, tutte queste risposte sono SBAGLIATE!

Perchè?

Perchè prima di sparare sentenze e dare soluzioni, avrebbero dovuto fare alla ragazza in questione, due semplici domande:

1- Il proprietario ha accettato il preliminare? E tu hai avuto conoscenza per ISCRITTO di tale accettazione?

2- Che TIPO di CAPARRA hai lasciato in garanzia? (si parlava di 15.000€ di caparra)

Perchè è importante sapere se il proprietario ha accettato il preliminare? E soprattutto se la ragazza ha avuto conoscenza per ISCRITTO di tale accettazione? 

Semplice, perchè una proposta per essere valida, non basta solo che venga accettata dal venditore, ma deve averne avuto conoscenza (dell’accettazione)anche il proponente, cioè l’acquirente!

E in forma scritta, non per telefono!

Perchè è importante capire quale tipo di caparra ha lasciato la ragazza?

Perchè in realtà esistono 3 tipi di caparre , di cui SOLO UNA ti garantisce la possibilità di richiedere il DOPPIO della caparra oppure un istanza al giudice che produca gli stessi effetti del contratto (in pratica vuol dire che puoi chiedere al giudice di farti comprare casa alla cifra stabilita nel preliminare e ottenere una sentenza favorevole che ti permetta di farlo, anche contro la volontà del proprietario).

Questa caparra si chiama CONFIRMATORIA!

Ecco perchè mi sono venuti i “brividi” nel sentire le risposte “ad cacchium” date dagli agenti immobiliari, perchè prima di sparare sentenze e illudere quella povera ragazza, avrebbero dovuto fargli queste due semplici domande..

“Il proprietario ha accettato il preliminare? E tu hai avuto conoscenza per ISCRITTO di tale accettazione?”

“Che tipo di caparra hai lasciato?”

I 3 tipi di caparre

Esistono tre tipi di caparre da utilizzare quando si vuol bloccare un immobile e sono:

1- Acconto prezzo

2- Caparra penitenziale

3- Caparra confirmatoria

Vediamo un attimo insieme a cosa servono cercando di usare un linguaggio quanto più comprensibile possibile senza entrare in inutili tecnicismi.

Inserendo “acconto prezzo” all’interno del preliminare (o proposta di acquisto) PERDI la possibilità, se il venditore è inadempiente (vuol dire che magari non rispetta ad esempio i termini dell’accordo, come il caso della ragazza), di richiedere il doppio della caparra o l’esecuzione al giudice (in pratica significa che puoi chiedere al giudice di far rispettare il contratto e acquistare la casa a quelle condizioni).

La “caparra penitenziale” invece, ti da la SOLA possibilità di richiedere il doppio della caparra, ma SOLO se all’interno della proposta è stato inserito il “diritto di recesso”, altrimenti NO!

La “caparra confirmatoria” invece è la migliore (per chi acquista), perchè ti permette sia di chiedere il doppio della caparra che l’esecuzione forzata del giudice! Due armi straordinarie che puoi utilizzare a seconda delle tue esigenze!

Attenzione: Non basta scrivere solo caparra confirmatoria, ma è necessario che quest’ultima venga poi consegnata al venditore e venga rilasciata quietanza per renderla valida.

Hai capito quindi quale caparra devi rilasciare quando opzioni un immobile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *